martedì 23 dicembre 2014

Gesù nasce nel tempo.

Splendido presepe meccanico ed elettronico:

Chiesa del Collegio Emiliani
Gesù nasce nello scorrere dei giorni, nella natura e nel lavoro degli uomini. Due ragazzi poco più che ventenni, studenti universitari, Alessandro Benevieri ed Alessandro Barbano, hanno realizzato nella Chiesa del Collegio Emiliani, uno splendido presepe meccanico ed elettronico: una piccola opera d’arte nata dalla genialità, dalla passione, dall’amore per la bellezza e dalla fede di due ragazzi, che 
vi hanno espresso tutto il loro desiderio di illuminare attraverso effetti 
speciali di luce, di suono e di azione il mistero del Natale.
La capanna della Natività è lì in primissimo piano, per insegnare a noi che è 
la nascita di Gesù a dare un senso a tu
tte le cose, 
 Gesù nasce nel tempo, nello sgranarsi dei nostri giorni, che s
susseguono senza sosta: in un gioco elettronico di luci appaiono l’alba, lo 
splendore diurno, il pieno meriggio, il tramonto, la notte con la luna e col suo
 cielo stellato. Solo l’accoglienza di Gesù Bambino riempie di pace la nostra vita, 
dà valore al tempo che inesorabile ed inarrestabile fugge e non s’arresta un’ora.
Il biblico cantico delle creature “Opere tutte del Signore, benedite i
l Signore” è qui tradotto in immagini ed effetti di colore e di suono: le acque, 
il sole e la luna, le stelle, le folgori e le nubi, le notti ed i giorni, la luce 
e le tenebre lodano il Signore che viene.
Gesù nasce nel nostro mondo segnato dalla operosità e dal lavoro: 
una teleferica scende e sale, un mulino ad acqua muove continuamente l
a sua ruota ed uno a vento le sue pale, donne stendono panni,sollevano 
cesti, azionano la pompa della fontana, un fabbro lavora nelle 
sua officina, due boscaioli tagliano un albero, un uomo rimesta la 
polenta, un oste rovescia la sua botte, un viandante agita la sua lampada 
nella notte. E’ il quadro della vita rappresentato in movimento con ingenua 
poesia. Il Verbo si è fatto carne ed è venuto ad abitare tra di noi, perchè
 nel lavoro e nella fatica quotidiana non dimentichiamo di essere figli di Dio.
Due ragazzi hanno messo al servizio del Vangelo di Gesù, nella tradizione 
del presepe e del Natale, tutte le loro conoscenze meccaniche, 
elettroniche ed informatiche, pubblicizzando il loro lavoro 
su facebook. (facebook.com/presepemeccanicoemiliani).
Vale la pena visitarlo, raccoglierne il messaggio e sostarvi davanti in preghiera.

giovedì 18 dicembre 2014

DOMENICA POTETE PORTARE IL BAMBINELLO IN CHIESA...


FARE LA BUONA AZIONE

COME FARE IL BENE OGNI GIORNO?

Sentire propri i bisogni degli altri.COME FA OGNI SCOUT, FARE LA BUONA AZIONE OGNI GIORNO...
“Comunione” significa capacità di sentire il prossimo come ‘uno che mi appartiene’, saper condividere le sue gioie e le sue sofferenze,  intuire e prendersi cura dei suoi bisogni.
“Comunione” è pure capacità di vedere innanzitutto ciò che di positivo c’è nell’altro, per accoglierlo come dono di Dio: un ‘dono per me’.

venerdì 12 dicembre 2014

PRESEPI BELLI

venerdì 12 dicembre 2014



GIRANDO A VEDER PRESEPI



Cristo nasce sul porticciolo di Nervi

La nascita di Gesù Bambino, l’evento che ha segnato la storia, continua a stimolare la genialità, la creatività di quanti sentono il fascino di questo evento, unico nella storia, e la fede di tutti i credenti.


I pescatori di Nervi hanno realizzato uno splendido, originalissimo presepe, ambientandolo nel loro contestofamiliare, ricostruendo con certosina pazienza tutto il paesaggio nerviese nei minimi dettagli: il porticciolo con le sue barche in movimento, la scogliera ed il circolo ricreativo, gli edifici più significativi, tra i quali il Collegio, la Chiesa e la Scuola Emiliani, la Chiesa dell’Assunta con lo scoglio della Madonna, le case ed i palazzi, la passeggiata a mare con il suo castello e le sue ville, i mulini di un tempo, la teleferica, perfino una macina che trita il frumento,le strade percorse dalle macchine, la ferrovia con il suo treno in transito, il verde della collina che sale verso l’alto con le sue colorate casette: a fianco dell’insenatura marina Gesù, Maria e Giuseppe hanno trovato la loro piccola capanna.


Il primo colpo d’occhio sul presepe crea un effetto di stupore e di gioia per la luminosità, la accuratezza dei particolari, il senso di vita in cui passato e presente si incontrano.
Il cielo ed il mare di Nervi sono unici, sono “i bei cieli più tersi” e qui tutto pare rinnovarsi per la doppia luminosità del cielo e del mare che si concentra e si diffonde sulle case e sul verde territorio dei giardini e dei boschi.


Il mare è tutto per Nervi: in passato era fonte di lavoro per commercianti, marinai e pescatori, fonte di rischio per le lunghe traversate che preoccupavano chi restava in attesa a casa, ieri come oggi il mare rimane per Nervi fonte di salute e di turismo. 
I pescatori che hanno ideato e costruito il presepio vi hanno messo un po’ della loro storia, della loro vita, del loro amore per questo borgo ed insenatura in mare. 
Con significativa attenzione alla realtà attuale, hanno voluto che le offerte raccolte siano devolute alla Band Degli Orsi, che è una associazione di volontariato ONLUS che ha come missione il miglioramento dell'accoglienza dei piccoli ospiti dell'ospedale pediatrico Giannina Gaslini di Genova.

domenica 7 dicembre 2014

MARIA CI PREPARA AD ANDARE INCONTRO A GESU' CHE VIENE NEL S. NATALE.

FESTA DI MARIA SS. IMMACOLATA.



Roberto Benigni spiega come 
la Madonna ha 
cambiato il ruolo della donna
 nella storia

Siamo tutti qui per il Sì di una Donna - Introduzione al 5°canto dell' inferno di Dante. Una bellissima introduzione, in cui Benigni espone la sua 
ammirazione per la Madonna. Dall'eternità Dio 
pensa a Lei come colei che poteva dire liberamente
 di Si. La nostra dignità è la cosa più cara agli 
occhi di Dio.
Un eccezionale video da non perdere. Clicca 
sulla riga sottostante e… buona preparazione 
alla grande Festa dell’Immacolata! 


Verra'?


Gesu'  verra' anche questo  anno in mezzo a noi,
 nelle nostre cose di Nervi,  se   lo accogliamo e  se
ci vogliamo bene fra di noi. Proviamo a prepararci  
con gioia. Lui nascera'.

lunedì 1 dicembre 2014

SIAMO...

... IN CAMMINO VERSO GESU'.






 Eccoci giunti nel tempo 
di Avvento, tempo di attese e di speranze,di silenzio 
raccoglimento, di preghiera e 
di contemplazione.
     
C'é un Uomo che 
ha rinunciato alla sua divinità per farsi povero tra i poveri, 
piccolo tra i piccoli, per portarci la gioia di vivere, la speranza 
che non delude, la buona notizia 
CHE DIO 
CI AMA IMMENSAMENTE!!! 
Tra quattro settimane viene, e a chi troverà sveglio e con la lucerna accesa, donerà gratuitamente la vita eterna e la gioia cristiana. Natale é un avvenimento che cambia la vita, Natale é l'Amore che scende tra gli uomini e dona, a chi lo vuole, uno spirito capace di morire per il fratello, capace di soffrire per l'altro, con serenità, nella certezza che facendo felici gli altri saremo felici anche noi.Se Natale non é questo, non é vero Natale. Natale é Dio con noi. Buona attesa del Signore.e

IMPORTANTE , SU VUOI....

OGNI GIOVEDI’ DELL'AVVENTO ALLE ORE 21,
NELLA CHIESA DI S. MARIA  ASSUNTA   DI GE-NERVItel. 010.3202097- Mail: nervi.assunta@gmail.com            
                          INCONTRO PER  ADULTI, COPPIE  E  AMICI
per  PREPARARE  la 
Liturgia  della  S. MESSA DOMENICALE.
  VIENI, LEGGI, ASCOLTA, PREGA, MEDITA, DIALOGA…E VEDRAI CHE TI PIACERA’.








giovedì 27 novembre 2014

MERCATINO IN PARROCCHIA S. M. ASSUNTA


Mercatino di solidarieta’ nel salone dell’Assunta di Nervi.


6-7-8  DICEMBRE 2014
…servono ancora volontari…

 

Aspettiamo altri oggetti  

manca meno di un mese...

Scoprire l'amore di Dio
anche nelle difficoltà 
Ho potuto osservare che nelle nostre chiese fervono 
i preparativi per costruire il presepio per le prossime 
festività natalizie. Vedo molto entusiasmo e l'impegno 
a rinnovare ogni anno il paesaggio e tutta la struttura 
che deve piacere ai piccoli e ai grandi.
 








LOGICAMENTE LA GROTTA DI BETLEMME SARA' IL PUNTO PIU' IN VISTA
ED IL CENTRO  DI TUTTO IL PRESEPE. IL RIFERIMENTO PIù IMPORTANTE
SARA' IL BAMBINELLO GESU. MA QUANTA FATICA PER  FAR CAPIRE AL
MONDO DI OGGI CHE LUI è IL CENTRO DELL'UNIVERSO!!!

venerdì 14 novembre 2014

OGNI GIORNO E' NUOVO E DA VIVERE CON PIENEZZA.

SI PUO' SEMPRE RICOMINCIARE

 Superare ogni divisione! Bisogna formarci sempre di più
all’amore, a quell’amore che non guarda a sé, che non 
desidera il proprio interesse, che sa superare ogni ostacolo 
frapposto da differenze tradizionali, un amore che sia più 
forte di ogni altra cosa. 

Si tratterà di un capovolgimento totale di mentalità; ma è 
necessario! L’amore dovrebbe diventare sempre più costume 
nostro e di molti.L’amore è la forza più potente, feconda, 
sicura che può legare ogni società.

mercoledì 12 novembre 2014

SOLIDARIETA', AMICIZIA, PREGHIERE PER CHIARA



LO SPETTACOLO DI MAGIA. CHE MERAVIGLIA!!!





IN TANTISSIMI ABBIAMO PARTECIPATO AL MAGIC SHOP DI DOMENICA SCORSA PROMOSSO IN SOLIDARIETA' PER CHIARA STRADELLA.
Non sembra vero ma siamo sopravvissuti per quasi due ore alle magie dei 5 Maghi che si sono alternati con molta professionalità a farci incuriosire sui fenomeni strabilianti e inspiegabili della vita e del mistero magico.


La foto che ritrae Chiara col papà, il fratello Lorenzo, con il parroco p. Giacomo durante la benedizione delle famiglie in marzo 2014, fa vedere come l'unità regnasse tra di loro anche col fratello più grande che scatta la foto. Solo la fede sorregge tutti noi che siamo vicini per un sostegno fraterno. Chiara è ora presso una struttura specializzata nei pressi di Parma.Le auguriamo di tornare presto tra noi e invochiamo l'aiuto dal Cielo.

Durante lo spettacolo non ci siamo accorti assolutamente di nessun trucco... tutto alla luce del sole, tutto incredibile, ma vero.
Mago Argenti, Mago Ghibli, Mago Fabius e Mago Teser hanno operato veri miracoli sotto la sorveglianza del Mago Ogam. Ma la realtà che ha commosso e dato forza e coraggio ad Angelo, il Papà di Chiara è la generosità dei partecipanti che hanno donato nelle offerte libere 1552 Euro per un aiuto di solidarietà in questo momento così difficile per la famiglia Stradella che assieme a tutti gli amici seguono de vicino il dramma di Chiara che da circa due mesi è in coma per un gravissimo incidente automobilistico nei pressi di Alessandria. Un grazie sincero agli artisti per questo momento che ci ha resi tutti migliori.